Tag: progetto

Vi raccontiamo la storia di Alice, che con forza e determinazione ha costruito la sua Tiny House

Vivo tra l’Inghilterra, l’Australia, dove l’ondata del minimalismo delle Tiny Houses è già una realtà da diverso tempo, pertanto ho avuto l’opportunità di apprendere diverse tecniche per sfruttare al massimo i piccoli ambienti.

 

 

Sono da sempre stata una amante della bio-architettura, green living e delle soluzioni a basso impatto ambientale, pertanto l’idea di realizzare una tiny house è stato un passo spontaneo. Premetto di avere precedentemente acquistato un terreno già accatastato con un piccolo magazzino rurale nel territorio di Villafrati, Palermo, circondata dai monti Sicani.

 

 

Il vecchio magazzino è stato interamente demolito e sostituito con la attuale Tiny House in legno 5mx4m.
Le uniche difficoltà riscontrate sono state legate all’impossibilità di elevare la costruzione oltre i 2,50 metri di altezza onde evitare di ostruire la vista a valle di alcuni vicini confinanti. Pertanto ho abbandonato l’idea di un’area soppalcata e ho dovuto accontentarmi di soli 20 metri quadri di ambiente unico.

 

 

Con un budget di appena 8.500 euro e l’ aiuto di un bravo falegname abbiamo realizzato il telaio e la struttura con travi di abete e perline di 3cm, alle quali è stato accoppiato uno strato di lana di vetro Isover e cartongesso a “cappotto interno”, mentre il tetto è stato coibentato sia internamente che dall’esterno con delle lastre Isopan con strato di schiuma poliuretanica.

 



Con l’obbiettivo di ridurre al minimo la dispersione termica ed ottenere un piccolo spazio perfettamente coibentato, ho optato per pochi ma grandi infissi panoramici in vetrocamera che sfruttassero al massimo la luce del sole nei mesi piu’ rigidi. Al caminetto convenzionale o stufa in ghisa ho preferito installare un biocamino che non necessita di canna fumaria e ulteriori opere murarie.

 

 

Ho avuto notevoli difficoltà nel reperire arredi, sanitari ed elettrodomestici di ridotte dimensioni, ma con un po’ di inventiva sono riuscita a dividere dei micro-ambienti ri-adattando un po di vecchio e nuovo applicando delle piccole modifiche.

 

 

Direi che uno dei punti fondamentali nella progettazione di una Tiny House è la creazione ad-hoc di ripostigli salvaspazio, armadi in finta muratura e cassetti a scomparsa che vanno previsti subito in fase di costruzione.
Oggi trascorro circa tre mesi l’anno a Villafrati, dove villeggiare nella mia Tiny House è solo una parte del viaggio.

Alcune domande ad Alice:

Perche’ si sceglie di vivere in una Tiny House?

Credo  ci si voglia lasciar dietro la scia del consumismo estremo degli ultimi decenni, optando verso un ritorno alle cose semplici.

Qual’e’ lo stile di vita?

Quest’ultimo dipende dalla funzionalità degli ambienti che abbiamo deciso di creare. Nel mio caso, un ambiente molto funzionale in stile Scandinavian-Chic con tutti i comfort, da Internet Satellitare a un angolo cottura completo di tutti gli accessori per gli amanti della cucina.  Chiaramente se si sceglie di vivere in una località remota i ritmi di vita rallentano notevolmente…

Come Funziona a livello pratico e come ci si organizza.

Le difficoltà iniziali ruotano intorno agli spazi ristretti. Bisogna far del ”poco ma buono” una regola di vita e sopratutto disporre di arredi modulari, polifunzionali e salvaspazio. Ridurre  gli sprechi al minimo è fondamentale – Molto spesso in aree rurali non arriva’ acqua diretta e ci si organizza con le cisterne. Doccie brevi, lavatrice una volta alla settimana e niente lavastoviglie!

Costi e consumi

Si risparmia se si investe sulla coibentazione. Cio’ riduce notevolmente i consumi energetici. Io ho optato per piccoli Elettrodomestici classe A++, lampade a LED e riscaldamento a bio etanolo. La disposizione e il numero degli infissi e le loro dimensioni giocano un ruolo importante sulla dispersione termica, pertanto bisogna progettare anticipatamente.

 

La vera avventura è stata costruirla passo per passo.

 

Alice

Tag: , , , , ,

  • 1
  • 2

Copyright © 2018 tinyhouseitalia.it | credits

TinyHouseItalia.it non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è un sito aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali, ceduti direttamente dall'autore o reperiti in rete citando la fonte. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001. P.IVA 04027230269